• Admin

ALLE POLEMICHE E ALLE INSINUAZIONI RISPONDIAMO CON I FATTI: firmati i primi accordi per il recupero


In osservanza del principio di trasparenza, al quale questo C. D.A. si è sempre attenuto, pubblichiamo nell’ area riservata(1), le scritture private di transazione sottoscritte in questi giorni dal geom. Mario Mela (per la sua posizione personale) e dai rappresentanti legali di due società del “Gruppo Mela”, nei cui confronti la nostra Comunità vantava cospicui crediti.

Come si può evincere dai documenti pubblicati, il debito è stato pagato nel suo intero ammontare e senza dilazioni, inoltre sono state recuperate tutte le spese legali, onorari e interessi prescritti riportati nei precetti dei decreti ingiuntivi.

Il ‘Gruppo Mela’ è ancora debitore della Comunità per altre due sue posizioni, in ordine alle quali si sta lavorando per realizzare nei prossimi giorni un analogo accordo che preveda l'intero pagamento del debito, senza sconti.Tutte le azioni legali per le due posizioni residue, precedentemente avviate per il recupero dei crediti, rimangono in essere fino a completo rimborso degli importi dovuti.

Ecco il dettaglio economico dei tre accordi. il cui importo è stato versato in un’unica soluzione all’atto della firma:

Credito

Antonio Maria Mela € 63.773,05

SERV.IS s.r.l. € 25.715,22

Il Tiglio Giallo s.a.s di Gianna Mela € 56.039,36

Totale € 145.527,63

Ricordiamo che oltre a queste cifre, in quest'ultimo periodo sono stati raccolti oltre 185.000 euro, tra pagamenti delle spese e recupero delle medie e piccole morosità, e (a oggi, ma altri proprietari stanno aderendo) ulteriori 100.000 euro per l'anticipo sui consumi dell'acqua.

Grazie quindi all’ azione di recupero crediti e al forte senso di responsabilità dei partecipanti, che hanno aderito massicciamente alla richiesta dell' anticipo di 100 euro, saremo in grado di onorare le richieste di Abbanoa, con i cui vertici si terrà un incontro a Cagliari venerdì 26 maggio, per ottenere il ripristino della fornitura idrica, sospesa dal 21 novembre 2016.

Permetteteci infine di osservare, con un minimo di retorica, ma con profonda convinzione, che finalmente i proprietari, piccoli o grandi, morosi e non, stanno ritrovando il senso di appartenenza che ci permette ancora di chiamare la nostra piccola organizzazione ‘Comunità’

Il Consiglio di Amministrazione della Comunità di Costa Paradiso

(1) Le scritture private sono consultabili nel sito ufficiale della Comunità previa autenticazione con le proprie credenziali attraverso questo link