• Ferdinando Mulas

Il "Comitato 26 Novembre" non aderisce alla proposta unitaria di Stefano Angeli


Riceviamo la richiesta di pubblicare sul ns. sito il comunicato, col quale il Comitato 26 Novembre rende noto di:

a) voler lanciare una proposta unificante, che più che un programma, proponga da un lato la ‘road map' delle azioni urgenti da intraprendere per iniziare a sanare la difficile situazione di Costa Paradiso;

b) indicare i criteri da utilizzare per la realizzazione di una rappresentanza riconosciuta dai più, competente ed efficace;

c) aver attivato in tal senso i contatti con tutti i gruppi organizzati.

La proposta arriva circa un mese dopo quella, avanzata da Stefano Angeli a tutti i gruppi rappresentativi di proprietari di C.P., di convergere su un programma ed una lista comuni, cui hanno già aderito il prefetto Buffoni, la rappresentanza degli imprenditori, Mariano Deligia, Secondo/Zorro e ATCP. Tra i destinatari della proposta di Angeli vi era anche il Comitato 26 Novembre, il quale ha fornito, come risposta, l'annuncio di una proposta alternativa, che, a questo punto, è difficile definire come "unitaria".

Al riguardo, ATCP ritiene di dover precisare, fin da subito, di aver già aderito ad una proposta unitaria (leggi qui l'articolo di adesione) e quindi di dover declinare qualsiasi altro invito a intraprendere un percorso per il quale si è già espressa positivamente, al pari di altri gruppi. Di qui l’auspicio che il Comitato ritorni sui suoi passi ed aderisca alla proposta di Angeli, rinunciando ad una iniziativa che si configura, di fatto, come un doppione

Ferdinando Mulas

 

Risposta di Gianni Monterosso a Stefano Angeli del 2 Febbraio ore 17.55:

"Caro Stefano

nella lunga telefonata di ieri ti ho motivato le ragioni per le quali non do’ la mia disponibilità a partecipare alla tua proposta pur rinnovando il mio apprezzamento per lo spirito e l’impegno che vi hai profuso.

Un cordiale saluto

Gianni"

 

Risposta di Yos Zorzi a Stefano Angeli del 3 Febbraio ore 08.39:

"Caro Stefano

,pur apprezzando lo sforzo 'politically correct' profuso per cercare di accontentare tutti gli attori del settig quasi cinematografico di 'Costa Paradiso'...son convinto che nel contesto amministrativo che tu proponi (ancor più senza Monterosso al vertice) per me diventerebbe molto complicato operare anche solo nel ruolo tecnico in cui mi sembra di intendere tu mi abbia riservato.

Cordiali saluti

Ing. Yos Zorzi"

Risposta di Stefano Angeli alla non adesione di Yos Zorzi del 3 Febbraio ore 08.58:

"Caro Yos,

prendo atto della tua indisponibilità con grande dispiacere, e da ingegnere ad ingegnere voglio solo dirti che un professionista è tale perché in grado di operare in ogni contesto ambientale, perché il tuo compito sarebbe stato per l’appunto tecnico. Nel tuo specifico caso ti avevo inserito nella Commissione Tecnica Permanente perché considero le tue competenze tecniche necessarie per affrontare e risolvere i numerosi problemi, e mi sono rivolto a te convinto che tu, in qualità di proprietario, avresti prestato la tua professionalità (gratis et amore dei) al servizio della collettività nell’interesse prima di tutto tuo, e poi di tutti gli altri partecipanti che a questo punto dovranno avvalersi necessariamente di altri tecnici, esterni e come tale pagati da tutti (compreso te).

Non capisco tuttavia il tuo riferimento quando dici “solo nel ruolo tecnico” che lascia intendere, e correggimi se sbaglio, che la tua disponibilità sarebbe subordinata solo per un grado più alto ossia dentro il CdA. Non voglio credere che ancora esistano persone al di fuori della Comunità che si adoperano solo se viene offerta loro una poltrona nel CdA, e sono sicuro che non è il tuo pensiero.

Il gruppo a cui tu appartieni era nato per unire tutti, oggi tuttavia devo rilevare con grande dispiacere che sembrerebbe l’unico delle tre liste a non aderire al percorso di unità. Accolgo questo fatto con grande stupore ma lo rispetto.

Detto questo ti ringrazio di aver dato una risposta a me e tutte le persone in copia, e ti auguro un grosso in bocca al lupo per la diversa strada che intendi intraprendere rispetto al percorso unitario da me tracciato sicuro come sono che ti adopererai in difesa delle tue idee e degli interessi di Costa Paradiso.

Un caro saluto

Stefano"

 

Rispsota di Francesco Lorenzon (Membro del Consiglio Direttivo di ATCP) al Comitato alla notizia della loro non adesione alla proposta unitaria di Stefano Angeli del 3 febbraio ore 08.34:

Egregi signori,

Vi trasmetto per conoscenza la mia risposta al questionario ricevuto dall'Unione proprietari (leggilo cliccando qui) che vorrei esprimesse, mi auguro, qualcosa di più di un umore personale.

Leggo con una certa preoccupazione la vs. Mail di anticipazione sulle vs. Prossime "intenzioni" programmatiche sebbene non dubito saranno ispirate alla più totale buona fede.

Un nuovo programma che traesse ispirazione e conforto dai numeri dell'ultima assemblea presupponendone la ripetizione sulla base dei risultati precedenti non è quello che serve oggi e neppure la strada da percorrere con le maggiori probabilità di successo (almeno secondo me).

Anzi, ad oggi si svilirebbe nell'attività di ricerca o, per certi versi, nell'accattonaggio dei consensi.

Dal momento che sulla natura dei problemi sembra si sia tutti d'accordo e sulla loro soluzione le differenze siano componibili vi inviterei a considerare le recenti fatiche di Stefano Angeli o in difetto ad illustrarne e diffonderne gli aspetti critici non condivisibili con lo scopo di arrivare ad una soluzione accettabile per tutte le persone " di buona volontà ".

Buon lavoro e auguri.

F. Lorenzon

 

Risposta del Comitato 26 Novembre, leggi il documento